94166235-adolescente-cibo-430x307

Sempre più adolescenti richiedono l’intervento del chirurgo estetico

Il 20% degli adolescenti ha già fatto ritocchi su consigli dei propri famigliari, la bisturi mania per sentirsi meglio con la testa e con chi ti sta vicino.

L’insoddisfazione che si prova a guardarsi allo specchio porta molti adolescenti alla ricerca della felicità facile, sono gli ultimi dati che provengono da un sondaggio fatto in tutte le scuole.

Un adolescente su 2 (49%) sarebbe pronto a fare un intervento di medicina estetica (di cui ha già usufruito il 15,8% delle ragazze e il 3,3% dei maschi), ed 1 su 3 si sottoporrebbe a chirurgia plastica (ha già fatto un intervento a naso, orecchie, seno, il 5% dei maschi e l’1,9% delle femmine).

Spesso i familiari, già sottoposti a interventi in precedenza, indirizzano i ragazzi.

E’ quanto emerge da un’indagine tra gli studenti delle scuole italiane presentata oggi dalla Società italiana di medicina estetica (Sime) in occasione del suo 36/o Congresso nazionale, su un campione di 2265 adolescenti (38,9% maschi e 61,1% femmine) tra i 13 e i 18 anni.

Il primo dato emergente riguarda la percezione di sè: insoddisfazione corporea viene dichiarata dal 78% delle ragazze e dal 54% dei maschi. Il 17,7% degli adolescenti vorrebbe dunque migliorare qualche parte del proprio corpo (predominano le donne) ed il 15,8% delle ragazze e il 3,3% dei maschi ha già usufruito della medicina estetica (per curare l’acne, ridurre i peli superflui o le smagliature), o della chirurgia plastica per correggere il naso, le orecchie o il seno, ma incredibilmente la chirurgia è stata significativamente più frequente tra i maschi (5,3%) che tra le femmine (1,9%).

Commenti


Notiziario