psoriasis

Psoriasi nei bambini

La psoriasi è una dermatosi infiammatoria caratterizzata dall’insorgenza di papule e chiazze eritemato desquamanti, la quale solitamente presenta un decorso cronico recidivante con riaccensioni di durata e gravità variabili. La psoriasi può presentarsi anche nei bambini.

Non è una malattia contagiosa è una malattia multifattoriale dove concorrono  fattori genetici predisponenti associati a fattori ambientali scatenanti come traumi, infezioni, farmaci , stress.

Le lesioni psoriasiche sono costituite da chiazze eritemato desquamative ben delimitate. La distribuzione delle lesioni è frequentemente simmetrica. Le sedi di lesioni nella forma più frequente sono il cuoio capelluto e le superfici estensorie degli arti. La psoriasi tende a manifestarsi a livello delle aree cutanee precedentemente traumatizzate.

I bambini affetti da psoriasi hanno un’alterazione genetica che purtroppo è irreversibile, pertanto avranno una predisposizione alla malattia che potrà presentarsi in qualsiasi momento. Tuttavia è molto probabile che le lesioni non ritornino più per tutta la vita.

 disturbi-psicosomatici-nei-bambini

Forme diverse di psoriasi

Sono state descritte svariate forme cliniche di psoriasi: psoriasi in chiazza, guttata, eritrodermica, pustolosa, delle pieghe ed artropatica.

La forma più frequente di psoriasi nei bambini è la psoriasi a placche che si manifesta con macchie rossastre sulla pelle con squame bianche. Generalmente si manifesta su gomiti e ginocchia, questa forma è associata a dei traumi locali.

La psoriasi inversa è invece tipica di aree cutanea quali ascelle, inguine, natiche e regione genitale. Si presenta con rossore intenso, ma privo di squame. La psoriasi dell’area del pannolino è una forma particolare di psoriasi delle pieghe molto comune nella prima infanzia. Possono essere colpite nei bambini predisposti le piccole pieghe, come i solchi retroauricolari, gli spazi interdigitali, i canti palpebrali esterni, le commissure labiali, e la regione ombelicale. La psoriasi delle pieghe è legata ai processi di macerazione che caratterizzano le pieghe stesse ed è caratterizzata dall’assenza di desquamazione, nonché da lesioni meno ispessite e più  brillanti rispetto a quanto rilevabili a livello di altri distretti cutanei.

Un’altra forma di psoriasi nei bambini è la psoriasi guttata. È una forma molto meno diffusa rispetto alla psoriasi a placche, ma la psoriasi guttuta ha la caratteristica di presentarsi proprio in età infantile e adolescenziale con papule piccole, rosse e desquamanti, in genere dopo una infezione faringea streptococcica.

Dobbiamo ricordare che la psoriasi può interessare le anche le unghia.

Le forme eritrodermica, pustolosa e artropatica sono infrequenti nei bambini.

 

Come si cura

Il trattamento della psoriasi nei bambini può essere difficile, deve essere individualizzato ed il primo provvedimento comprende l’educazione dei congiunti riguardo alla natura della malattia. Occorre dedicare del tempo per spiegare che la psoriasi non è una malattia incurabile. Di fatto è possibile assistere a remissioni prolungate. È necessario fornire informazioni sui fattori scatenanti nonché su come evitarli o trattarli, ove possibile, come i traumi o le infezioni.

La maggioranza dei bambini può essere trattata con rimedi topici. Quando questi falliscono o nei casi di psoriasi eritrodermica, pustolosa ed artropatica, si possono prendere in considerazione i trattamenti per via sistemica.

La psoriasi nei bambini si cura quasi esclusivamente con terapia topica: creme idratanti o cheratolitiche, e creme a base di cortisone.

Nei casi di psoriasi squamosa si applicano creme cheratolitiche per far staccare le squame. Nelle forme più estese può essere consigliata dallo specialista l’esposizione al sole, ma con le dovute cautele per evitare i rischi dei raggi ultravioletti. Questa terapia è chiamata ittioterapia.

Vuoi contattare l’autore dell’articolo ecco come fare

DOTT. GIUSEPPE FERRO

DERMATOLOGO  ESTETICO

via F5, 23 – 92015 Raffadali (Agrigento)

via Rocco Jemma, 106 – 90100 Palermo

g.ferroderma1@virgilio.it

 

 

Commenti


Dermatologia