Benefici Frutta Secca

Frutta secca a guscio: benessere per tutto l’anno

Il consumo di frutta secca è spesso relegato solo al periodo delle festività natalizie; in realtà  andrebbe consumata quotidianamente, in un’alimentazione variata ed equilibrata, al fine di usufruirne degli effetti positivi sulla salute.

La frutta secca a guscio comprende un gruppo di alimenti con poca acqua ed un buon contenuto energetico e lipidico; include nocciole, vari tipi di noci, pinoli, mandorle, arachidi, anacardi, pistacchi.
La frutta secca a guscio è un concentrato di acidi grassi polinsaturi (omega 3 ed omega6); è anche un’ importante fonte di minerali (come ferro, magnesio, zinco, fosforo, calcio, potassio) e proteine vegetali, molto utili anche per chi segue una dieta vegetariana o per chi non assume latticini. E’ ricca di vitamine ed antiossidanti utili per contrastare l’invecchiamento cellulare e contiene fibre, benefiche per il corretto transito intestinale.

La frutta secca a guscio è stata rivalutata negli ultimi anni ed inserita in molte linee guida per una sana alimentazione, in virtù degli effetti benefici sulla salute dimostrati. Primo fra questi, la prevenzione delle malattie coronariche e dell’ipercolesterolemia, con miglioramento del metabolismo e del profilo lipidico. Aiutano inoltre a mantenere il peso-forma, dato l’elevato potere saziante, e sono utili nella prevenzione di tumori, di diabete ed in generale di infiammazioni.

Questi effetti benefici si ottengono solo da un consumo moderato e quotidiano.

La frutta secca a guscio, consumata durante tutto l’anno, al naturale, è dunque un valido alleato per la salute, anche per quella dei bambini.

Le noci, per esempio, contengono omega 3 ed omega 6,  ma anche ferro, calcio, potassio, fosforo, vitamine A, B e C, fibra e son ottime inoltre per il buon funzionamento muscolare.

Le mandorle, ricche di omega3 ed omega 6, antiossidanti e minerali, tra cui calcio e magnesio, sono ottime per la salute delle ossa e contro la stipsi.

Le nocciole vantano, tra l’altro, un elevato contenuto di acido folico, importante per una gravidanza sana e per la salute del neonato.

I pistacchi, dopo le mandorle, sono la frutta secca più ricca in proteine vegetali.

Dato l’elevato contenuto energetico, è importante non abusarne: le linee guida consigliano oggi di consumare indicativamente non più di 30g al giorno, magari a colazione o in uno degli spuntini giornalieri.

Esempi di porzione giornaliera di frutta secca a guscio

Dati alimentari

 

 

 

 

Vuoi contattare l’autrice dell’articolo?

Ecco come fare basta un click sul banner!!!

Dott.ssa Chiara Pirolozzi

 

 

 

 

Commenti


Alimentazione